Run 4 Children

L’Associazione Run4Children è no profit e ha lo scopo di organizzare e partecipare ad eventi a scopo prevalentemente umanitario. In particolare si occupa dell'organizzazione di eventi e manifestazioni di carattere culturale, sportivo, sociale a scopo umanitario con particolare attenzione alla popolazione infantile di ogni razza e religione, e nella raccolta di contributi in denaro, in materiale scolastico, sanitario, sportivo, di abbigliamento a favore delle popolazioni o di gruppi bisognosi


Associazione ONLUS

Run4Children è il nome che abbiamo deciso di dare al nostro team nonché all’ associazione ONLUS a cui abbiamo dato vita, inizialmente, con lo scopo di portare a termine questo progetto, e poi chissà, perché non per continuare a sostenere progetti umanitari e solidali per aiutare chi nel mondo ha sicuramente più bisogno di noi.

L’ idea di partecipare a questo programma è nata dalla lettura di un articolo qualche anno fa una rivista automobilistica che appunto parlava di questo 4L Trophy di cui noi non conoscevamo nemmeno l’esistenza. Con il passare degli anni abbiamo coltivato questa nostra idea di partecipare all’ evento ed ora abbiamo finalmente deciso di farlo.

Da sottolineare è il fatto che questa iniziativa non è molto conosciuta in Italia, infatti, fino ad oggi, vi hanno partecipato solo tre Team provenienti dal nostro Paese, tra le migliaia di team che vi hanno partecipato dall’ inizio di questo progetto. Ci siamo riusciti, siamo stati il quarto team italiano di sempre a prendere parte a questa iniziativa umanitaria assieme ad altri tre equipaggi italiani.

Per riuscire, abbiamo ricevuto aiuti  di tipo finanziario e della fornitura di materiali per l'allestimento della vetture e da portare in loco, per un budget stimato intorno ai 10.000 €.  Il nostro progetto ha suscitato l’ interesse di tutti nella nostra città e non solo, trovando l’ appoggio necessario a portarlo a termine per, nel nostro piccolo, portare aiuto a chi ne ha davvero bisogno.

La partecipazione all'edizione 2014

In relazione a quanto fin ora esposto, quest’anno, 2014, abbiamo anche noi deciso di partecipare a questa missione umanitaria che è il 4L Trophy, o almeno di provarci.

“Ready 4 Africa” è il nome che abbiamo deciso di dare al nostro team nonché all’ associazione ONLUS a cui abbiamo dato vita, inizialmente, con lo scopo di portare a termine questo progetto, e poi chissà, perché non per continuare a sostenere progetti umanitari e solidali per aiutare chi nel mondo ha sicuramente più bisogno di noi.

L’ idea di partecipare a questo programma è nata dalla lettura di un articolo qualche anno fa sulla rivista Sport Week che appunto parlava di questo 4L Trophy di cui noi non conoscevamo nemmeno l’esistenza. Con il passare degli anni abbiamo coltivato questa nostra idea di partecipare all’ evento ed ora abbiamo finalmente deciso di farlo.

Da sottolineare è il fatto che questa iniziativa non è molto conosciuta in Italia, infatti, fino ad oggi, vi hanno partecipato solo tre Team provenienti dal nostro Paese, tra le migliaia di team che vi hanno partecipato dall’ inizio di questo progetto. Qualora ci riuscissimo, noi saremmo il quarto team italiano di sempre a prendere parte a questa iniziativa umanitaria.

Per farlo, abbiamo bisogno di aiuti di tipo finanziario e della fornitura di materiali da portare in loco, per un budget stimato intorno ai 12.000 €. Speriamo dunque che il nostro progetto possa cogliere l’ interesse di tutti nella nostra città e non solo, trovando l’ appoggio necessario a portarlo a termine per, nel nostro piccolo, portare aiuto a chi ne ha davvero bisogno.

La prossima edizione del 2015

Siamo a novembre 2014, la nostra R4 è acciaccata dopo la scorsa gara e si trova in officina per la sostituzione di alcuni pezzi e per migliorare l'assetto. Inoltre installeremo un Trip Master per fornire indicazioni più precise ai piloti.

Siamo al 14 febbraio 2015! la nostra R4 si è presentata al pubblico insieme ai due nuovi piloti Ivan Maiorano e Giulio Giovanazzi. Oggi è stata una giornata campale, sicuramente di successo. Eravamo a Bolzano in Piazza Municipio e il pubblico è stato numeroso. L'assocoazione di ballo Fit Dance di Bolzano è stata così gentile da rendere la manifestazione coreograficamente piacevole con tre balletti delle ragazze che frequentano i corsi. Anche il sindaco Spagnolli è stato con noi augurando ai due piloti il successo della loro esperienza.