Rally umanitario

Che cos’è il 4L Trophy?

Per iniziare, alcune cifre: nell’ edizione del 2014, la numero 17 del 4L Trophy, hanno partecipato 1300 equipaggi, vale a dire 2600 studenti di più di 1260 Università diverse, partendo dal Futuroscope di Poitiers e da Saint Jean de Luz, a bordo della mitica Renault 4.

L’obiettivo, Marrakech, è la destinazione finale di un viaggio di 10 giorni di circa 6000 km attraverso le strade francesi, spagnole ed i sentieri del Marocco. Questo è ciò che rende il Raid 4L Trophy il più grande raid studentesco europeo.

Ma il Raid 4L Trophy è qualcosa di più rispetto a semplici numeri su carta, è infatti una grande avventura a livello umanitario, sportivo e solidale per studenti tra i 18 e i 28 anni di età. L’importante non è la velocità ma il fine della missione. In questa competizione il successo viene ottenuto al traguardo. Nel raggiungerlo i partecipanti scoprono il vero significato di aiutare il prossimo. Evitando i pericoli lungo il tragitto come le dune di sabbia nelle quali molte persone rimangano incagliate. Per aiutare il vicino vittima di problemi meccanici. È dall’aiutarsi l’un l’altro che emerge immensa soddisfazione nei partecipanti del dovere compiuto e orgoglio nell’aver dato il meglio di se, per se stessi, e per tutti gli altri.

Oltre al desiderio di visitare selvaggi spazi aperti, i team trasportano materiale di ogni genere (paramedico, scolastico e sportivo ecc…) che dovrà essere portato ai bambini più bisognosi del Marocco. La solidarietà è profondamente radicata nel DNA del 4L Trophy; solidarietà che, rivolta agli abitanti locali, non rimane solo una parola vana. La dimostrazione di tutto ciò è espressa dall’ emozione sperimentata ogni anno dai partecipanti durante la cerimonia di consegna delle donazioni organizzata in collaborazione con l’ associazione “Enfants du Désert”, uno dei momenti chiave dell’avventura.

Edizione 2014

Edizione 2015

Edizione 2016

Edizione 2017

Edizione 2018

Azioni di solidarietà

Il Raid 4L Trophy è all’interno di un più grande sistema di collaborazione a fini umanitari, supportato dall’ associazione “Enfants du Désert” e dall’ iniziativa “4L solidaire”.

Il progetto è supportato inoltre ogni anno da alcuni partner ufficiali che sono Deloitte e Ecole Supérieure d’Ostéopathie (ESO), e da molti altri partner diversi di anno in anno. Nella scorsa edizione, ad esempio, tra i tanti vi furono ELC (Electic Lighting Concept), Daily Motion, FlashSport e l’associazione Rire Médicin.

Ecco alcune delucidazioni su queste associazioni e partner del progetto.

“Enfants du Désert”

“Lavoriamo ogni giorno per aiutare e sostenere i bambini del sud del Marocco per imparare a leggere a scrivere e contare, è un diritto di tutti.”

Laetitia Chevallier, Presidente “Enfants du Désert”

L'associazione “Figli del Deserto” esiste dal 2005. E 'nata dopo un viaggio nella terra marocchina portato a termine da Laetitia Chevallier e Manu allo scopo di impegnarsi per una buona causa, favorire l'accesso all'istruzione ai bambini nel sud del Marocco.

In realtà, l'istruzione è l'obiettivo guida dell'associazione, ma, consapevoli della correlazione tra salute, condizioni di vita ed educazione, l'associazione ha ampliato il suo campo d'azione per scegliere un approccio globale per i bambini.

Riportiamo qui alcuni tipi di azioni che hanno intrapreso:

1)     Distribuzione di materiale scolastico, di abbigliamento e oggetti per migliorare la vita dei bambini

2)    Istituzione di un sistema di clientelismo che sostiene i bambini in base alle loro esigenze

3)    Istituzione di una carovana medica che fornisce le consultazioni ai bambini

 

1) Sostegno chirurgico per bambini

2) L'organizzazione di sessioni di prevenzione all’ igiene e la   distribuzione di prodotti necessari per la cura dello stesso

3) Scuola Edilizia

4) Impianti fotovoltaici per fornire luce nelle case, scuole ed associazioni

5) Realizzazione di pompe d’ acqua solari nei villaggi

 

Per sostenere le loro azioni ed essere sicuri che siano in sintonia con le esigenze del settore, lavorano in collaborazione con 17 ONG locali che li aiutano in tutte le loro iniziative. Inoltre, il presidente dell'associazione visita il sito una volta al mese per restare informato sulle condizioni delle famiglie nel lungo termine, sviluppare progetti di monitoraggio in Marocco e valutare continuamente le esigenze che possono essere un ostacolo all'istruzione.

La collaborazione con il 4L Trophy nel corso degli anni ha permesso ad “Enfants du Désert” di migliorare ed aumentare gli aiuti da fornire alle popolazioni del Marocco, meta della missione. Ad esempio, vediamo cosa è avvenuto negli ultimi anni.

Valutazione umanitaria del 4L Trophy 2012:

La 15 ª edizione del 4L Trophy è stato ancora una volta un appuntamento di solidarietà.

L'anno scorso al Raid 2013, l’associazione ha istituito, con la collaborazione dell’ organizzazione 4L Trophy, un progetto per costruire

scuole. Il principio è stato il seguente: tutti gli studenti che desideravano partecipare a questo progetto potevano effettuare una donazione di € 20 o più.

Ed è stato grazie alla generosità degli studenti che è stata raccolta una somma pari a 26.838, 21 €!

Inoltre l’associazione ha raccolto una somma pari a 10.000 € e le aziende partner (Désertours, Deloitte, Flashsport e scuola ESO) hanno donato denaro 4.207,68 €. Per un totale di 41.045,89 €!

La generosità degli studenti è andata ben oltre le aspettative: si era programmato di costruire due aule e un blocco di servizi igienici. Ora si tratta di tre aule e tre servizi igienici a Tagdimt , Tamerna e Caïdrami!

Le scuole hanno aperto ufficialmente i battenti il 1 ° gennaio 2013, e, come si può vedere dalle foto disponibili sul sito internet di “Enfant du Désert”, i bambini sono felici con i loro nuovi locali.

 

Le stesse sono poi state inaugurate il giorno 20 febbraio 2013, in occasione della 16a edizione del 4L Trophy, per celebrare l’ evento con chi ne ha reso possibile la costruzione.

Come controparte della donazione finanziaria, è stato proposto agli studenti di caricare le loro auto di materiale umanitario: sono stati inviate 63 tonnellate di materiale scolastico, sportivo, paramedico e informatico!

La Croce Rossa francese, presente sul territorio durante la 4L, ha donato 2.000 misuratori di pressione sanguigna. Questo ha reso possibile attraverso associazioni locali specializzate di distribuire a persone con ipertensione, un monitor della pressione arteriosa in modo da permettere loro un controllo quotidiano.

Come ogni anno progetti paralleli sono stati effettuati dagli studenti:

- Gli equipaggi hanno finanziato, a beneficio del Ksar Dahbia, la costruzione di un pozzo, una pompa dell'acqua e pannelli solari per alimentarlo

- L'installazione di una pompa ad acqua con pannelli fotovoltaici nel Ksar El Ghorfa

- L'installazione di una pompa ad acqua a energia eolica al villaggio di Tafroukhte

- L'installazione di pannelli solari presso la scuola e gli alloggi di Tisirdmine

- Sono state piantate delle palme nelle scuole di Haroun Caïdrami, Tamerna e Ksar Dahbia.

 

Inoltre, ingegneri volontari hanno anche installato pannelli fotovoltaici su 10 case e villaggi a Caïdrami e Tamerna.

“Un'altra bella edizione, che ci permetterà di andare oltre nelle nostre azioni. I progetti sono complementari e permetteranno ai bambini del sud del Marocco di avere una vera e propria educazione: aule scolastiche sanitariamente equipaggiate, nuovo materiale scolastico, giardini con pozzi e spazi d’ombra per il momento della ricreazione e pannelli fotovoltaici. Un vero e proprio impegno degli studenti che consente ai bambini del deserto di avere una reale possibilità di frequentare una scuola che darà loro un futuro migliore!

Un enorme ringraziamento a tutti gli studenti che ci aiutano ogni anno per fare progetti sempre più concreti e alla fase di realizzazione sul terreno.”

Laetitia Chevallier, Presidente “Enfants du Désert”

Deloitte 4L Eco Sfida

Deloitte, leader di aziende di servizi professionali di tutto il mondo, fu nel 2012 per l'ottavo anno consecutivo, il partner ufficiale del 4L Trophy ed ha avviato un concorso di eco-cittadino.

La Deloitte, che promuove l'innovazione e la tutela ambientale, ha voluto andare oltre in questo approccio introducendo la “Deloitte 4L Eco-Challenge”, ed incoraggiando gli studenti del 4L Trophy a seguire questa strada.

In effetti, questo grande concorso aperto a tutti i partecipanti al raid, favorisce iniziative ambientali ed innovative degli studenti.

 

Il principio è semplice, i candidati devono sviluppare un progetto da realizzare sulla base di queste linee di pensiero: risparmio di carburante e riduzione dei consumi di CO2 e tutela ambientale.

I dieci progetti migliori ricevono una borsa di € 1000 per aiutare gli studenti a completare il loro progetto. Tutti i progetti prendono vita durante il giorno “Deloitte 4L Eco-Challenge”, il 19 febbraio.

I progetti della 16 ° edizione del 4L Trophy:

 

- Un impianto fotovoltaico in una casa

- Un impianto fotovoltaico in una scuola

- L’ installazione di un cinema a pannelli solari e solidarietà ad un’ associazione marocchina

- Una pompa dell’acqua ad energia eolica

- Un atelier di prevenzione all’ igiene presso una scuola realizzata con saponi riciclati da gra- Un impianto fotovoltaico che permetta di alimentare i computer

- L’ installazione di un grande pannello fotovoltaico e una pompa d’ acqua ad energia solare all’interno di un Ksar

- Una pompa d’ acqua naturale che funzioni col fenomeno dell’ aspirazione

- Un laboratorio di creazione di mini 4L in una scuola che permetta la sensibilizzazione all’utilizzo del cartone

 

Realizzare questi progetti, fornirà assistenza e migliorerà la vita delle persone nella regione meridionale del Marocco!

Valutazione umanitaria del 4L Trophy 2013

Il 4L Trophy Raid 2013 ha avuto luogo nei giorni tra il 14 e il 24 febbraio. Ancora una volta, è stato un grande anno per l’ associazione.

Per il secondo anno consecutivo “Enfants du Désert” ha esteso il proprio progetto per costruire scuole in collaborazione con il 4L Trophy. Pertanto, come nella precedente edizione, a tutti gli studenti, su base volontaria, è stata offerta la possibilità di conferire una donazione finanziaria di 20 € o più per contribuire a questo meraviglioso progetto, ed è stato raccolto un totale di 19.305,75 € .

L'organizzazione, Deloitte, l'ESO e Flashsport hanno fornito una donazione aggiuntiva di 14.360 € .

In totale, è stata raccolta la cifra di 33. 665,75 € !

Quindi, è stato adattato il progetto iniziale in base a questo importo e le aule che verranno costruite non saranno più tre, bensì quattro! Due aule saranno costruite nel villaggio di Tiharyine e due a Rissani .

Inoltre gli studenti hanno portato con sé 60 tonnellate di materiale scolastico, borse con articoli per lo sport e apparecchiature mediche .

Tredici associazioni marocchine hanno beneficiato di queste donazioni. Durante questa edizione, molti studenti hanno faticato a fare grandi progetti per la popolazione locale:

- Una scuola è stata dotata di pannelli fotovoltaici

- Tre case hanno beneficiato di impianti fotovoltaici a Merzane

- Tre pozzi sono stati dotati di pompe d’ acqua ad energia solare a Merzane, nel collegio El Ghorfa e nelle zona delle dune

- Un pozzo vicino alle dune è stato dotato di una pompa d’acqua naturale

- Due scuole hanno beneficiato di un giardino e della piantata di un Ulivo ed un Eucalipto a Tiharyine e Khamélia

- Un Ksar è stato equipaggiato con pannelli solari ed una pompa d’ acqua ad energia solare, il Ksar Asserghin

- La scuola di Tanamouste ha ricevuto l’ installazione di un impianto fotovoltaico per l’ alimentazione dei computer

- Un’ associazione ha beneficiato di un cinema funzionante con pannelli fotovoltaici, a Khamélia

- Gli studenti delle scuole di Tanamouste e Tihatyine posso usufruire di laboratori di prevenzione all’ igiene

- I bambini della scuola di Khamélia hanno a disposizione un laboratorio di arte plastica

 

Nello stesso periodo sono state anche inaugurate tre scuole costruite con gli studenti e partner del 4L Trophy 2012! I Bambini della scuola di Caïdrami, Tamerna e Tagdimt hanno accolto i partecipanti con canti, danze e sorrisi, inoltre, insegnanti e studenti hanno preso la parola per spiegare come sia importante stabilire delle scuole nella regione. Le autorità locali, presidi, insegnanti e tutti coloro che hanno partecipato al progetto erano presenti per questo grande giorno. È stato un punto forte: il risultato di enormi sforzi e duro lavoro! Oggi, i membri dell’associazione possono dirsi orgogliosi del loro operato, e di sapere che i bambini hanno ora a disposizione delle nuove scuole nel deserto!

 

“Gli studenti si sono ancora una volta impegnati al 300% per la causa umanitaria. Sono venuti a scoprire il Marocco e le sue bellezze paesaggistiche, ma non solo ...

Più di 20.000 bambini potranno beneficiare delle donazioni di materiale scolastico e attrezzature sportive e avranno a loro disposizione scuole in buone condizioni!

L'accesso all'istruzione sarà più facile per i bambini che potranno beneficiare di quattro aule che andremo a costruire.

Case, scuole e Ksar oggi sono dotati di pannelli fotovoltaici che migliorano nettamente la loro vita di tutti i giorni.

Grazie mille per la vostra travolgente generosità, che permette di migliorare notevolmente la vita delle persone locali!

Inoltre, grazie a tutti i partner: l'organizzazione del 4L Trophy, Deloitte, ESO e Flashsport per aver dato a noi ancora una volta fiducia nei progetti e nel partecipare alla costruzione di scuole!”

Laetitia Chevallier, Presidente “Enfants du Désert”

4L Solidaire

Per il terzo anno consecutivo, 2013, è stata messa in atto un'azione di sostegno al popolo francese. Siamo oggi in una realtà innegabile: la Francia ha anche esigenze. Ecco perché è stata creata l'associazione “4L Solidaire”, in collaborazione con la Croce Rossa francese.

“Ancora una volta, siamo rimasti sorpresi e soddisfatti dei risultati, perché l'obiettivo che ci eravamo prefissati è stato raggiunto: più di 15 tonnellate di donazioni sono stati raccolti dalla Croce Rossa francese a Futuroscope e Saint Jean de Luz! Con i partecipanti dell'edizione 2013, ci sono circa 28.500 pasti a disposizione, da poter essere serviti a persone bisognose!”

Il 4L Trophy, dunque, assiste anche in Francia. Istituita nel 2011, l'associazione “4L Solidaire”, in collaborazione con la Croce Rossa francese, offre agli studenti che partecipano al Trofeo 4L, 10 kg di alimenti non deperibili per equipaggio da portare durante il viaggio. Nel primo anno, 12 tonnellate di donazioni sono state raccolte ed hanno permesso di servire 24.000 pasti alle persone bisognose.

Come nel 2011, anche negli anni successivi è stato fornito questo tipo di aiuto: per farlo, è sufficiente caricare le robuste 4L con 10 kg di conserve (verdure cotte, sardine, ecc...), riso, pasta, piccoli vasetti per bambini, pannolini e altro ancora.

L' azienda Panzani ha consegnato due tonnellate di pasta e riso destinato alla Croce Rossa come parte dell'operazione 4L Solidarietà. Per il secondo anno consecutivo, Panzani si inserisce perfettamente in questo bellissimo gesto di solidarietà e di condivisione del 4L Trophy di offrire prodotti.

La Croce Rossa francese sarà a disposizione in loco per raccogliere le vostre donazioni rispondere a tutte le domande che potreste fare voi stessi.

“Contiamo su di voi per dimostrare ancora una volta che la solidarietà non è solo una leggenda del 4L Trophy!”

Rire Médicin

Clown per portare felicità ai bambini ricoverati, per fa sorridere i loro genitori, per offrire un momento di “leggerezza”. Clown per sdrammatizzare, per sensibilizzare.

L’ associazione “Rire Médicin” è:

- 14 ospedali visitati in Francia

- 37 servizi pediatrici

- 97 attori professionisti mobilitati

- 68.000 prestazioni ogni anno

- Risate a volontà

Sostenere l'Associazione Rire Médicin è apparso come una prova per l'organizzazione del Raid. E l'idea ha rapidamente preso piede. Due azioni, un forte simbolo.

Si è deciso che l'organizzazione 4L Trophy sosterrà l'associazione “Rire Médicin” supportando le esibizioni dei clown negli ospedali.

Inoltre, gli studenti e tutto il personale indosseranno con orgoglio il famoso naso rosso. Perché non immaginare anche di creare vocazioni, incoraggiando gli studenti a sostenere l'azione di volontariato.

Un nuovo partenariato basato sulla solidarietà, in perfetta sintonia con i valori del Raid.

Abbiamo qui sopra fornito degli esempi riguardo a quelli che sono stati i bilanci degli aiuti portati nel corso delle due ultime edizioni del Raid 4L, ma occorre precisare che questo avviene ormai da molti anni in quanto l’ iniziativa funziona e permette di portare benefici reali alle popolazioni residenti nelle zone interessate e non solo.

I piloti

I piloti sono due studenti in possesso della patente di guida B, iscritti e frequentanti ad un corso di laurea o un corso di studi delle scuole superiori. Hanno un'età massima di 28 anni.
Generalmente conoscono almeno la lingua inglese, meglio ancora se anche quella francese.
Il loro budget per partecipare a questo rally si aggira intorno ai 1.000 euro a testa per le spese del carburante, dell'autostrada, del vitto e l'alloggio.